Che cos'è una visita guidata in realtà virtuale?

E’ un percorso nella Roma Antica dove insieme alle descrizioni di ciò che si vede, Spherae è riuscita nella sfida di ricostruire e di mettere il visitatore al centro della vita quotidiana di oltre duemila anni fa.

Quali sono le sensazioni della realtà virtuale?

Come un viaggio nel tempo, ci si trova improvvisamente nel mondo antico, accanto ai personaggi che vivevano in quel periodo, nelle strade della Roma imperiale, tra le bighe che correvano nel Circo Massimo, li al centro della scena in un susseguirsi di emozioni e di sensazioni

La realtà virtuale non è un filmato in 3D ma un’ esperienza visuale sferica vissuta in soggettiva, nel quale il paessaggio antico è tutto intorno al visitatore a 360°.

E’ semplice da fare?

Spherae ha studiato per lungo tempo le possibili sensazioni del turista ad una esperienza così innovativa ed immersiva ed ha progettato una visita semplice, divertente, emozionante, adatta a tutti, anche alle famiglie.

Che differenza c’è con le tradizionali visite guidate?

E’ un’esperienza completamente nuova, diversa dalle visite guidate tradizionali, perché permette di calarsi pienamente nel mondo antico, con un completo coinvolgimento sensoriale, collocati al centro di una scena da fruire a 360° attraverso l’uso di una tecnica innovativa di immersione sferica, di osservare tutto attorno il vivere quotidiano del mondo antico, ascoltando descrizioni, racconti e aneddoti.

Qual'è l'età minima per partecipare al tour?

Per questioni di sicurezza il servizio è fruibile a partire dagli 8 anni.